Invito a candidarsi per la selezione della sede
VIII edizione di Jazz’A-Inn – Interferenze territoriali

PREMESSA

Fondazione Ampioraggio è una fondazione di partecipazione e organismo di ricerca giuridicamente riconosciuta la cui missione è la divulgazione dei temi connessi all’innovazione e allo sviluppo sostenibile, favorendo l’incontro degli attori del settore attraverso l’ecosistema nazionale di innovatori aderenti alla stessa Fondazione.

Dal 2017 organizza Jazz’A-Inn, un living lab ibrido che unisce giornate di open innovation, che nel 2024 saranno tematizzate sull’intelligenza artificiale, serate di jazz ed eventi culturali in territori minori del Paese e che hanno stimolato investimenti e fatto scoprire territori sfruttando la resilienza e la sostenibilità dei luoghi e la dimensione informale del format che ha puntato sulla lentezza delle relazioni come fattore di sviluppo e accelerazione economica e sociale.

Jazz’A-Inn ha l’obiettivo di trasformare i borghi italiani selezionanti in think tank di sviluppo per una settimana, coinvolgendo aziende, startup, investitori, istituzioni, agenzie di sviluppo, scuole e altri attori del cambiamento in tavoli di lavoro, open talk, incontri individuali e promuovere nel contempo modelli di sviluppo locali, contaminando il territorio e facendolo scoprire ai partecipanti, favorendo il confronto e lo scambio tra gli stessi con lo scopo di generare investimenti sostenibili, adottare soluzioni innovative, promuovere modelli di rigenerazione efficaci, avvicinare i giovani e le imprese alla conoscenza delle nuove tecnologie e delle metodologie di innovazione sociale e culturale.

Oggi, più che in altri momenti, tenuto conto dell’evoluzione dei contesti internazionali e dell’esigenza di far fronte a criticità come la mancanza di coesione territoriale, la crisi delle imprese, i ritardo negli investimenti innovativi, lo spopolamento delle aree interne e la fuga di cervelli dall’Italia, occorre unire i punti intorno ai fabbisogni reali del sistema Paese, facilitando l’accesso e la partecipazione di tutti alla condivisione delle conoscenze che sono di importanza cruciale anche alla luce della complicata stagione che il Paese sta vivendo per contribuire a ridurne i disagi.

Alla luce di ciò, con il presente Invito (di seguito “Invito”) Fondazione Ampioraggio intende invitare i territori italiani e/o le amministrazioni pubbliche (di seguito “Amministrazione” o “Amministrazioni”) a candidarsi alla selezione per ospitare l’VIII edizione di Jazz’A-InnRINASCIMENTI, che per il 2024 è prevista dal 23 al 29 settembre.

Obiettivo del presente Invito è quello di stimolare le Amministrazioni a partecipare manifestando motivazioni e volontà chiare ad attrarre idee e competenze come leve di investimento per far rinascere i propri territori trasformandoli in luoghi in grado di innovazione tecnologica e sociale, raccogliere spunti per la sostenibilità e la rigenerazione urbana e sociale e promuovere azioni positive per ridurne lo spopolamento e favorire la nascita di nuove attività, valorizzando il patrimonio culturale, ambientale, etnografico, storico e architettonico disponibile.

ART.1. FINALITÁ E OBIETTIVI

In riferimento a quanto indicato in premessa, Fondazione Ampioraggio con il presente Invito intende:

  1. Promuovere la candidatura ad ospitare Jazz’A-Inn 2024 a: comuni sotto i 5000 abitanti, centro storici e borghi di comuni fino a 30.000 abitanti, comunità montane, gruppi di azione locale (GAL) e unioni di comuni di tutta Italia;
  2. Promuovere la partecipazione motivata e consapevole ad un format di open innovation che presta particolare attenzione al mondo dei giovani, alle imprese e alla valorizzazione del territorio in un’ottica di innovazione e di sostenibilità intesa anche come capacità di trasformare le risorse e gli incentivi in investimenti duraturi e coerenti;
  3. Sollecitare le Amministrazioni a predisporre candidature convinte e chiare per favorire, anche attraverso la partecipazione al presente Invito, la emersione delle competenze migliori negli enti e una cultura dello sviluppo locale nuova, come leva di investimento per i territori e di supporto ai progetti di sviluppo in programma;
  4. Promuovere la capacità delle Amministrazioni di fare rete fra di loro, stimolando anche i candidati non selezionati a partecipare alle giornate di Jazz’A-Inn e stimolando partenariati finalizzati alla realizzazione dei progetti innovativi, al fine di creare le condizioni affinché anche i soggetti “minori”, ossia meno attrezzati e/o strutturati, possano migliorare le proprie capacità progettuali, presentando le proprie proposte in collaborazione con soggetti pubblici e privati, più “forti”, maggiormente strutturati e radicati sul territorio, locale e nazionale
  5. Stimolare le Amministrazioni a mettere a disposizione le risorse disponibili (materiali, immateriali, economiche ed umane) per valorizzare in modo efficace le potenzialità dei proprio territori, aprendosi all’esterno e alla possibilità di diventare hub di sviluppo in un mondo globalizzato.

I progetti verranno valutati da una commissione di esperti in funzione della rispondenza agli obiettivi indicati secondo i criteri di valutazione riportati in Art. 4 ed eventuali integrazioni opportunamente e preventivamente comunicate.

ART. 2. OGGETTO

Con il presente Invito Fondazione Ampioraggio intende selezionare una sede, scelta tra le categorie indicate dall’Art 1 punto 1, per ospitare l’VIII edizione di Jazz’A-Inn, living lab di open innovation che si terrà orientativamente dal 23 al 29 settembre 2024.

ART. 3. AMMINISTRAZIONI DESTINATARIE

  • Comuni sotto i 5000 abitanti;
  • Centri storici e borghi di comuni fino a 50.000 abitanti;
  • Comunità montane;
  • Gruppi di Azione Locale (GAL);
  • Unioni di comuni di tutta Italia.

ART. 4. AMMISSIBILITÀ DELLE CANDIDATURE

Saranno considerate ammissibili e dunque saranno oggetto di valutazione:

  • Proposte che rientrano tra i destinatari del presente Invito come indicato all’Art. 3;
  • Proposte pervenute entro il termine ufficiale indicato all’Art.5;
  • Proposte collegate ad investimenti territoriali in corso e/o in avvio entro i prossimi 24 mesi;
  • Proposte che insistono sul territorio nazionale;
  • Proposte che indichino in modo chiaro gli elementi essenziali di progetto di cui all’Art. 1 (punti n° 1, 4 e 5);
  • Candidature sottoposte esclusivamente dai legali rappresentanti delle Amministrazioni;
  • Proposte che esplicitino in maniera chiara ed esaustiva il tipo di contributo, economico e organizzativo, messo a disposizione dall’Amministrazione per la realizzazione dell’iniziativa.
  • Proposte in cui si indicata chiaramente la sede fisica nella quale ospitare l’iniziativa e le relative condizioni di idoneità e sicurezza ad ospitare almeno 200 persone al giorno.

ART 5. MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

La documentazione necessaria dovrà essere inviata, a pena di inammissibilità, entro le ore 24.00 del 29 febbraio 2024, compilando l’apposito modulo (Fase 1) presente solo ed esclusivamente sul sito Web di Fondazione Ampioraggio e riferito al presente Invito. Le Amministrazioni interessate potranno chiedere l’accesso al modulo della Fase 1 nelle modalità indicate nella apposita sezione del sito Web di Fondazione Ampioraggio.

ART. 6. COMMISSIONE, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLE PROPOSTE

Le proposte pervenute entro il termine previsto saranno esaminate dal punto di vista formale e saranno valutate da una commissione composta da 30 membri selezionati da Fondazione Ampioraggio tra docenti universitari, imprenditori e dirigenti aziendali, startupper, dirigenti di agenzie e istituzioni nazionali, investitori pubblici e privati, professionisti e ricercatori.

Le valutazioni saranno effettuate in 3 fasi:

  • Fase 1: le candidature pervenute saranno assegnate in modalità casuale ai membri della commissione i quali assegneranno punteggi alle voci indicate. La media dei punteggi determinerà la classifica parziale che porterà alla Fase 2 le 10 candidature più votate, al netto di eventuali ex equo. In caso di rinuncia o mancata comunicazione di conferma alla e-mail inviata all’Amministrazione che ha superato la Fase 1, entro le 48 ore successive si provvederà a far scalare la graduatoria in modo progressivo.
  • Fase 2: le Amministrazioni candidate pervenuti alla Fase 2 dovranno compilare un secondo modulo di approfondimento, anch’esso presente solo ed esclusivamente sul sito Web di Fondazione Ampioraggio. La commissione assegnerà il 90% del punteggio utile a quanto riportato nel modulo della Fase 2 di approfondimento. Il restante 10% sarà assegnato a una survey pubblicata sulla Pagina Facebook di Fondazione Ampioraggio che misurerà la capacità di coinvolgimento delle Amministrazioni partrecipanti a sostenere la propria candidatura attraverso il voto on line degli utenti. La somma dei 2 punteggi suddetti determinerà la classifica finale che individuerà i 3 territori finalisti, i quali saranno informati tramite e-mail il giorno successivo alla selezione. Le 3 amministrazioni selezionate dovranno dare conferma dell’interesse a proseguire nella fase finale entro le 72 ore successive. In caso di rinuncia o mancata conferma alla comunicazione, entro le 48 ore successive si provvederà a far scalare la graduatoria in modo progressivo.
  • Fase 3: le 3 Amministrazioni finaliste dovranno presentare i propri territori, le strutture destinate ad ospitare le attività, gli eventi conviviali connessi e le motivazioni correlate, anche con l’ausilio di video e altri strumenti digitali, attraverso un’audizione on line della durata di 1 ora per ogni candidato con i membri della commissione, ai quali motivare le ragioni dell’interesse e degli obiettivi. Al termine delle 3 audizioni ogni membro della commissione esprimerà 1 voto di preferenza.

Il candidato più votato sarà selezionato per le verifiche tecniche e amministrative conclusive al termine delle quali si provvederà alla comunicazione ufficiale della sede vincitrice entro e non oltre il 5 aprile 2024.

Le valutazioni della Commissione sono insindacabili.

ART. 7. COMUNICAZIONE DELL’ESITO DELLA VALUTAZIONE E INDIVIDUAZIONE DELLA SEDE

La procedura di valutazione verrà conclusa entro i termini indicati dall’Art 6.

In ottemperanza a quanto stabilito dall’Art. 6 verranno definite le condizioni di validazione attraverso un sopralluogo di verifica delle condizioni espresse in fase di candidatura e la formalizzazione di tutti gli impegni indicati in essa.

In caso di esito positivo si provvederà ad inviare una PEC di conferma della selezione.

Il presente Invito non ha il carattere di offerta al pubblico né produce obblighi giuridicamente vincolanti per Fondazione Ampioraggio o per le Amministrazioni candidate, eccetto per quanto previsto dai successivi Artt. 14 e 15. All’esito delle procedure di selezione Fondazione Ampioraggio e l’Amministrazione prepareranno congiuntamente e sottoscriveranno un contratto (“Contratto”) che disciplinerà gli accordi tra l’Amministrazione selezionata e Fondazione Ampioraggio per la gestione dell’iniziativa: i diritti e gli obblighi di Fondazione Ampioraggio e dell’Amminsitrazione selezionata relativamente all’organizzazione e alla gestione di Jazz’A-Inn 2024 saranno unicamente ed esclusivamente contenuti nel Contratto e in nessun altro accordo o documento precedentemente intercorso tra di esse.

ART. 8. APPORTO DELLA FONDAZIONE AMPIORAGGIO

In seguito alla nomina formale della sede, Fondazione Ampioraggio fornirà il seguente apporto all’Amministrazione selezionata:

  • Webinar di presentazione della sede.
  • Organizzazione di 2 incontri locali per il coinvolgimento della comunità prima dell’iniziativa.
  • Promozione del territorio nella comunicazione dedicata a Jazz’A-Inn 2024.
  • Coinvolgimento di almeno 250 partecipanti nell’arco delle giornate dell’iniziativa e 150 presenze.
  • Individuazione e coinvolgimento, in collaborazione con l’Amministrazione ospitante, di aziende, associazioni, scuole e istituzioni locali e regionali.
  • Organizzazione di open talk tematici nei quali coinvolgere attori territoriali.
  • Organizzazione di attività di facilitazione digitale rivolte alla comunità locale.
  • Servizi di capacity building rivolti agli amministratori pubblici e ai funzionari degli enti locali sui temi del PNRR legati al digitale, innovazione tecnologica e sviluppo sostenibile.
  • Valorizzazione di itinerari locali da promuovere ai partecipanti durante l’inizativa.
  • Assistenza tecnica all’Amministrazione per l’individuazione dei temi per la candidatura ai tavoli di lavoro.
  • Attività di media relation e comunicazione dedicate al territorio ospitante.
  • Valorizzazione delle attività commerciali tipiche del territorio, con attivazione di convenzioni e promozione ai partecipanti.
  • Altre attività da concordare in funzione delle condizioni espresse in sede di candidatura.

ART. 9. MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE

Il Contratto disciplinerà le modalità di erogazione del contributo fornito dall’Amministrazione e le regole da seguire per la rendicontazione dello stesso.

ART.10. RESPONSABILITÀ E OBBLIGHI DELL’AMMINISTRAZIONE

Fondazione Ampioraggio non può essere ritenuta responsabile in relazione a qualsiasi degli aspetti giuridici conseguenti alla realizzazione della proposta dell’Amministrazione selezionata la quale si assume la responsabilità in merito alla sicurezza dell’area e del personale messo a disposizione all’organizzazione e realizzazione di tutte le attività preparatorie e conviviali segnalate, ivi compresa la responsabilità per eventuali coperture assicurative. L’assolvimento degli obblighi di legge in materia fiscale, assistenziale, di collocamento e di sicurezza anche di tipo sanitario, ricade esclusivamente sull’Amministrazione beneficiaria.

Le Amministrazioni risponderanno della corretta esecuzione delle iniziative di progetto secondo le norme vigenti.

Eventuali autorizzazioni per occupazioni di suolo pubblico o riduzioni per altri servizi cittadini saranno in ogni caso richiesti da Fondazione Ampioraggio in accordo con l’Amministrazione.

Si ricorda che ai sensi dell’art. 1 commi 125, 126 e 127 della Legge n. 124 del 4 agosto 2017, le associazioni, le Onlus e le Fondazioni che intrattengono rapporti economici con le pubbliche amministrazioni sono tenute a pubblicare entro il 28 febbraio di ogni anno, nei propri siti o portali digitali, le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dalle medesime pubbliche amministrazioni e dai medesimi soggetti nell’anno precedente.

ART.11. VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI

Fondazione Ampioraggio intende valutare l’impatto economico, culturale, sociale e la sostenibilità sul lungo periodo dell’iniziativa.

A tal fine si richiederà All’amministrazione selezionata, entro 30 giorni dal termine dell’attività, una dettagliata relazione da cui si evincano dati qualitativi e quantitativi in merito alle azioni svolte attraverso l’iniziativa oggetto del presente Invito.

In particolare si intende conoscere almeno i seguenti dati:

  • Numero e tipologia di persone coinvolte e loro giudizio sull’iniziativa;
  • Numero di luoghi e spazi pubblici utilizzati;
  • Numero di professionisti locali coinvolti;
  • Numero di spettatori/partecipanti calcolati e coinvolti;
  • Collaborazioni attivate (economiche, tecniche e media partnership);
  • Rassegna stampa locale;
  • Eventuali risultati immediati generati (progetti, investimenti, relazioni, sinergie, etc.) di cui si ha traccia oggettiva;
  • Valutazione qualitativa da parte dell’Amministrazione;
  • Altre informazioni utili alla misurazione della sostenibilità dell’iniziativa.

I dati potranno essere messi a disposizioni di strutture terze per l’analisi e la valutazione degli impatti.

ART.12. PUBBLICIZZAZIONE

Tutti i materiali di comunicazione e promozione realizzati da parte dell’Amministrazione selezionata ad ospitare l’iniziativa per la comunicazione delle attività (depliant, cartoline, siti web, manifesti, locandine, comunicazioni digitali ecc..) dovranno essere condivisi preventivamente con Fondazione Ampioraggio. I materiali dovranno evidenziare il ruolo della Fondazione Ampioraggio e degli sponsor della stessa attraverso l’indicazione “iniziativa realizzata con il sostegno di…” e l’inserimento dei loghi relativi.

L’uso del logo dell’Amministrazione ospitante sarà uniformato agli standard e valorizzato come soggetto organizzatore insieme a Fondazione Ampioraggio in tutta la comunicazione.

ART.13. SEGRETERIA

Il presente Invito, unitamente ai suoi allegati, è pubblicato solo ed esclusivamente sul sito Web della Fondazione Ampioraggio: www.fondazioneampioraggio.it

Per informazioni sul presente Invito i soggetti interessati potranno rivolgersi agli uffici della Fondazione Ampioraggio tramite le seguenti e-mail:

I chiarimenti potranno essere richiesti anche attraverso call dedicate sulla piattaforma di videoconferenza della Fondazione Ampioraggio, concordando giorno e orario a mezzo e-mail

ART. 14. DATI PERSONALI E USO DEI MATERIALI

I dati personali acquisiti per l’attuazione del presente Invito saranno trattati per le finalità di esecuzione della realizzazione della presente iniziativa. La base legale del trattamento è l’esecuzione di un contratto ovvero di misure precontrattuali richieste dall’interessato ovvero l’interesse legittimo di Fondazione Ampioraggio di organizzare la presente iniziativa ai sensi dell’art. 6, par. 1, lett. b) e f), del regolamento UE 2016/679. Gli interessati potranno prendere visione dell’informativa sul trattamento dei loro dati nell’apposita pagina presente sul sito Web di Fondazione Ampioraggio.

Qualora l’Amministrazione dovesse inviare materiale contenente dati personali, dovrà prendere previamente contatto con il personale di Fondazione Ampioraggio per gli accordi relativi alle misure per la gestione di tali dati personali.

Tutte le informazioni ed i contenuti, comprese le candidature non ammesse al finanziamento, che non siano dati personali ai sensi del regolamento UE 2016/679 potranno essere trattati e utilizzati dalla Fondazione Ampioraggio, al fine di consentire l’analisi, il monitoraggio e la valutazione degli interventi previsti dal Invito.

ART. 15. CONFIDENZIALITÀ

Le informazioni, i dati, i risultati o i documenti relativi al presente Invito saranno considerati informazioni confidenziali (di seguito per brevità “Informazioni”) e, conseguentemente, saranno utilizzati, custoditi e archiviati da Fondazione Ampioraggio in regime di stretta confidenzialità e non saranno divulgati a terzi. Ugualmente, mutatis mutandis, l’Amministrazione che sottopone la propria candidatura a Fondazione Ampioraggio dovrà mantenere riservati e non divulgare a terzi le informazioni e i documenti relativi alla procedura di selezione e alle trattative per la preparazione degli accordi finali nel caso di aggiudicazione, che saranno, quindi, ai fini del presente Invito, da considerarsi Informazioni.

Ai fini del presente Invito, per Informazione s’intende qualsiasi informazione, comunicata, in qualunque forma, verbale, scritta elettronica o in qualsiasi altra forma intellegibile, da Fondazione Ampioraggio all’amministrazione interessata o viceversa come, a titolo eseplificativo e non esaustivo, contratti, minute di contratto, documenti interni dell’Ammnistrazione, progetti di sviluppo, documenti contabili, business plan, relazioni sullo stato dell’ente o del territorio, database di contatti o fornitori, accordi contrattuali con i terzi.

Le obbligazioni sopra descritte non si applicano alle Informazioni:

  1. di cui la parte ricevente sia in grado di provare di esserne venuta a conoscenza prima dell’avvenuto ricevimento delle stesse dalla controparte in forza del presente Invito; o
  2. che sono di dominio pubblico al tempo in cui si sia verificata la divulgazione;
  3. che sono state legalmente acquisite da parte del ricevente, da una fonte indipendente titolare del diritto alla divulgazione delle stesse;
  4. nel caso di richiesta di divulgazione da parte di un’autorità giudiziaria dello Stato Italiano.

Il termine per chiedere l’accesso alla Fase 1 è scaduto il 15/02/2024

Come previsto dall’art. 5 del presente Avviso le Amministrazioni interessate hanno potuto chiedere l’accesso alla Fase 1 per la partecipazione alla manifestazione di interesse compilando l’apposito modulo entro il 15/02/2024. Le Amministrazioni che hanno fatto richiesta di accesso alla Fase 1 avranno tempo fino al 29/02/2024 per presentare la loro manifestazione di interesse. Per eventuali necessità di informazione o chiarimento è possibile inviare un’e-mail a staff@fondazioneampioraggio.it