Sostieni Jazz'Inn 20.20Iscriviti a Jazz'Inn 20.20

Tutti coloro che si sono già iscritti all’evento attraverso la piattaforma EventBrite, dovranno completare la scheda di iscrizione ai sensi dell’attuale normativa anti-Covid-19

Jazz’Inn 20.20: anticorpi per l’Italia che verrà

Jazz’Inn è l’iniziativa di Fondazione Ampioraggio sperimentata nel 2017, in occasione del Jazz Festival Sotto le Stelle di Pietrelcina (Bn), creando un contesto di contaminazione tra jazz e innovazione e sperimentando un modello di networking lento, tra innovatori e mercato, pubblico e privato, che abbiamo battezzato: slow dating for innovation. Il modello è caratterizzato da incontri lenti, modelli collaborativi di networking e integrazione di competenze.

Jazz’Inn coinvolge aziende, amministrazioni pubbliche, investitori, start-up e PMI innovative, centri di ricerca, professionisti e techbuyers: l’ecosistema dell’innovazione. Al centro degli incontri ci sono  gli obiettivi di sviluppo dei case givers: aziende e amministrazioni pubbliche,  interessate a raccogliere idee innovative per i propri investimenti.

In 3 anni abbiamo compreso potenzialità e vantaggi del “fare innovazione” unendo punti e generando ricadute economiche e sociali misurabili, trasformando un evento in un borgo del Sud (a fine luglio!) in un format di open innovation nazionale, capace di attirare i riflettori anche dalle capitali mondiali dell’innovazione.

L’iniziativa quest’anno ha diversi significati, a partire dal messaggio che intende lanciare al Paese per reagire alla crisi pandemica generata dal Covid-19 e stimolare, da un borgo del Sud, gli attori dell’economia e dell’innovazione a guardare avanti con fiducia.

Jazz’Inn 20.20 è organizzato nel totale rispetto delle normative anti-Covid-19

Il programma di Jazz’Inn 20.20 si sviluppa in 4 giornate che si terranno a Pietrelcina dal 29 luglio al 1 agosto

Jazz’inn 20.20 si articola in 4 fasi

  1. Selezione dei case givers e degli obiettivi (fase di scouting degli Ampioraggiodays)
  2. Costruzione e facilitazione dei tavoli di lavoro (slow dating dei facilitatori di Jazz’Inn)
  3. Analisi e valorizzazione dei risultati (follow up post Jazz’Inn)
  4. Realizzazione dei progetti

Questo approccio trasforma il programma in un vero e proprio think tank, dove stimolare le idee e trasformarle in investimenti sostenibili coinvolgendo innovatori, investitori e professionisti nei processi di innovazione e cambiamento sostenibile, coordinati da Ampioraggio.

Gli incontri di Pietrelcina sono stati preceduti da un incontro che si è tenuto il 17 a Bovino, in provincia di Foggia, dove è stata organizzata una tavola rotonda sui modelli di sviluppo sostenibile per le aree interne e sull’utilizzo delle risorse pubbliche destinate ad esse. Infatti, il comune di Bovino, insieme a quello di Campodipietra in Molise, sono capofila rispettivamente di un Contratto Istituzionale di Sviluppo e di un Progetto per le Aree SNAI, che coinvolge circa 90 comuni in Molise e Puglia.